• Ultima modifica: Martedì 01 Maggio 2018, 16:32:30.

I Nostri Defunti

P. Savi Armando

Il giusto fiorirà come palma, crescerà come cedro del Libano; piantato nella casa del Signore, fiorirà nella casa del nostro Dio.
Nella vecchiaia darà ancora frutti, sarà vegeto e rigoglioso, per annunziare quanto è buono è il Signore.

Difficilmente sarà dimenticata la figura del P. Armando Savi, che tutti abbiamo stimato soprattutto come direttore spirituale, come confessore, come uomo di consiglio nelle varie situazioni della vita.
Era veramente un "uomo di Dio", e tale si rivelava a tutti fin dal primo contatto che si aveva con lui. Direi che il fascino che esercitava con tutto il suo comportamento risultava spontaneo e naturale: dal suo atteggiamento esterno, dalla sua parola – sempre riservata e pacata - dai suoi consigli sempre ispirati a saggezza superiore.
Era venuto alla nostra Scuola Apostolica di Roma -al Collegio Leoniano -nel 1929 dal Seminario Vescovile di Piacenza.
Dopo aver frequentato il Quinto Ginnasio nel Seminario Romano Minore, passò al nostro Noviziato l'anno seguente 1930. Dopo due anni di Noviziato passò al Collegio Alberoni di Piacenza, dove compì gli studi di Liceo, di Filosofia e di Teologia.
In quegli anni il Collegio Alberoni attraversava un periodo di particolare prosperità: alunni al completo, ottimo funzionamento, Superiori e Professori di prestigio. Basti ricordare Mons. Marina, divenuto poi Delegato Apostolico nell'Iran, il P. Castagnoli, il P. Rossi Amedeo, il P. Gaetano Perrella... Negli anni immediatamente precedenti erano usciti tre alunni che divennero poi Cardinali:
Antonio Samorè, Silvio Oddi e Rossi Opilio. Fu suo compagno di studi Agostino Casaroli, che diverrà poi Cardinale Segretario di Stato di S.S. Giovanni Paolo II. Era anche fra i suoi compagni Luigi Poggi, che diventerà anche lui Cardinale.
Terminati gli studi teologici, fu ordinato sacerdote nel 1938, alla vigilia della Seconda Guerra Mondiale, che già si prospettava.

La sua vita sacerdotale si può dividere in due parti: i primi trent'anni li dedicò quasi esclusivamente alla Scuola Apostolica a Roma, poi a Zagarolo e a Siena: come professore, come padre spirituale e confessore.
Gli ultimi trent' anni li passò in Parrocchia, come aiuto nella pastorale in genere, ma soprattutto nel ministero delle confessioni, ministero per cui era molto ricercato. Alcuni giorni trascorreva al Confessionale ore ed ore intere, senza dare alcun segno di stanchezza.
Non godé mai ottima salute. Fin da giovane ebbe a che fare con diverse indisposizioni non gravi, ma tali da non consentirgli una regolare vita con la comunità.
Fu per breve tempo anche Direttore di Noviziato.
Carattere particolarmente dolce e delicato, fu da tutti stimato ed amato come confratello e compagno di lavoro nel ministero sacerdotale.
Al suo funerale, svoltosi nella Chiesa Parrocchiale di Tor Sapienza, vi fu un grande concorso di fedeli, di amici, di confratelli.
È stato un addio veramente sentito e commovente.

(di P. Giuseppe Menichelli – da AM vol. 106, 3 (1999) p. 267ss.)

P. Catini Tito

P. Catini Tito

Nato a Torano (Ri) il 29.10.1916, aveva compiu¬to gli studi teologici al Collegio Alberoni ed era stato ordinato sacerdote a Piozzano il 28.07.1940. Dopo un breve periodo trascorso al Collegio come Direttore dei Moralisti, spese gran parte della sua vita nella predicazione delle missioni al popolo; nel 1987 venne trasferito alla parrocchia Regina Mundi di Bologna dove rimase fino a qualche mese prima della morte che lo colse a Siena il 21uglio 1999.

Sono stati tanti i paesi della diocesi piacentina che don Tito ha visitato nell'esercizio del suo ministero e molti lo ricordano ancora con stima ed affetto. La sua predicazione semplice, chiara, immediata, priva di inutili ampollosità barocche e della ricerca del facile sentimentalismo, sapeva toccare la mente e il cuore degli uditori. Sotto una veste apparentemente umile e dimessa, si nascondeva un una fede robusta, un carattere forte e un'arguzia particolare alla quale
attingeva…

Read more: P. Catini Tito

P. Rossi Emilio

P. Rossi Emilio

L'anno scorso P. Emilio Rossi aveva celebrato il suo 50° anniversario di Messa, e quest’anno avrebbe celebrato il 60° dei voti: una lunga vita consacrata interamente e appasionatamente al Regno di Dio e ai suoi poveri.
Il mio ricordo di Padre Emilio? Ha sempre indossato l’abito della semplicità e della modestia fino alla fine: neppure la sua lunga vita apostolica in patria e in missione all’estero, è stata contrassegnata da fatti strepitosi, da gesta grandiose e da aneddoti curiosi.
Non ci teneva a diventare predicatore di grido, non ha costruito chiese e scuole monumentali, non ha scritto nulla sulla spiritualità, ma ha lasciato la sua impronta "spirituale" personale su tutto quello che ha fatto e su quanti lo hanno avvicinato. Il mondo di Padre Emilio è quello dello spirito.

Sono stato alunno di Padre Emilio quando entrai alla Scuola Apostolica dei vincenziani di Roma, al tempo in cui vigeva la…

Read more: P. Rossi Emilio

P. Marini Arturo

P. Marini Arturo

E RITORNATO ALLA CASA DEL PADRE
Tagliacozzo 3.9.1927 -Siena 28.2.1997

Me lo rivedo sempre là,nella grande camera accanto alla biblioteca, che occupava da più di dieci anni, piena di cose, stampe, cartoni con oggetti per le missioni, pacchi di immagini e di cartoline del Volto di Gesù.
Me lo rivedo seduto al piccolissimo tavolo traballante, che sosteneva la vecchia macchina per scrivere, con accanto il mucchietto di fogli dei calendari passati, per scarabocchiarvi note o brutte copie.
Me lo rivedo ancora tutto Padre Martini Arturo all'udienza pontificia. avvoltolato nella vecchia coperta di lana, per difendersi dal freddo a rileggersi per l'ennesima volta il diario scritto dal suo papà, con scrittura piccolissima ma nitida e bella, in ottimo italiano, benché avesse frequentato soltanto la terza elementare del paese.
Ma lo rivedo anche nella penombra della stanza a pregare il suo rosario, o alle ultime luci del giorno, sotto…

Read more: P. Marini Arturo

P. Agazzi Lino

P. Agazzi Lino

RICORDI DI UNA COMUNANZA DI VITA

P. Lino Agazzi è nato a Bedonia (PC) il 10.3.1918, a 15 anni è entrato nella Scuola Apostolica dei Vincenziani di Roma e a 20, nel 1938 al noviziato di Siena.
Da Siena, dove aveva iniziato gli studi classici è passato al Collegio Alberoni di Piacenza per terminare il liceo e frequentare il corso di teologia, perfezionato poi a Roma con la licenza.
Il suo primo ministero è stato in Cile, dove è rimasto due anni riportando in patria una grossa esperienza! Tornato a Piacenza come insegnante vi ha lavorato per dodici anni con ottimi risultati quindi è passato a Firenze per svolgere vari ministeri e infine nella sua Grosseto, patria d'adozione nella quale ha coronato il suo ministero passando la sua vita di sacerdote tra il confessionale, l'insegnamento nelle scuole pubbliche e l'elargizione della Grazia, come coadiutore nella parrocchia del S. Citore,…

Read more: P. Agazzi Lino

  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • Menu Utente